home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è mercoledí 21 febbraio 2024

Schwarzseespitze und -scharte

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Alto Adige Data:11/02/2015
Nome:Ruth, Andrea e Stefano Email:ruth.pircherat symbolbrennercom.net
Nome gita:Schwarzseespitze und -scharte Partenza da:Ponte Tumolo/Timmelsbrücke
Quota partenza:1759 Dislivello:1380
Esposiz. salita:Nord-Ovest Esposiz. discesa:Nord-Ovest
Difficoltà:MS Manto nevoso:Consigliabile
Tipo di neve:Ventata Valutazione gita:Stupendo
Bibliografia:Skitouren in Passeier - Isidior und Kassian Plangger, Kurt Gufler Valle partenza:Passiria/Rombo
Commento gita:
Si passa per malga Tumulo, Unter- e Oberkrumpwasser (fin qua salita identica come per il Capro/Botzer), nella piana Oberkrumpwasser invece che proseguire fino in fondo si gira a destra alzandosi e passando per ampi valloni sotto le roccie bianche della Schneebergweissen puntando a un canale a dx di un dente roccioso nero molto evidente (uno dei pochi pendii un po' più sostenuti di questo itinerario). Passato il canale si arriva in un'altra piana con diverse cime in vista - eravamo un po' in dubbio quale sarebbe la nostra. Adesso sapiamo che è quella con la roccia bianca e si raggiunge passando sotto verso sx poi andando verso destra evitando così tutte le salite troppo ripide/dirette e si arriva alla sella a quota 2940 ca. Ultimi metri a piedi per la cresta facile in cima 2988 m. Cima molto pancoramica, oggi vista spaziale a 360° con neanche una nuvola in cielo! Siamo scesi lungo la via di salita fino sotto il canale dove abbiamo ripellato per raggiungere anche la f.lla Schwarzseescharte 2812 m. Da qui sarebbe possibile scendere per un canale a St.Martin Schneeberg, ma oggi non era il caso (anche troppo tardi). Proseguito la discesa per la via di salita fino alla macchina.
Commento manto nevoso:
Neve a sufficenza, non troppa per essere pericolosa ma giusta quella che serve - anche se abbiamo visto distacchi credo di ieri/l'altroieri nei pendii ripidi a Sud e naturalmente accumuli anche lungo il nostro percorso. Sciata meglio delle aspettative: nessuna crosta, il manto teneva bene, neve ventata, qualche metro di polverina riportata, no ghiaccio, qualche pezzo di firn - tutto sommato non proprio stupendo ma più che consigliabile. Questa gita è più una ''sciescursione'' di 20 km tot. con tanti tratti pianeggianti dove al ritorno bisogna spingere e c'è anche qualche piccola risalita da scalettare, adatta per gli amanti della solitudine e dell'ambiente selvaggio. Soprattutto dopo l'incidente mortale di ieri ci è sembrata la gita giusta, giusta per noi oggi. Isidor Plangger era uno dei gli autori della mia piccola guida di scialpinismo della Passiria. Ieri è morto in un incidente valanga sopra Stuls/Moso - ho pensato spesso a lui oggi.


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy