home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è giovedí 24 giugno 2021

Vezzana e Bureloni

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Trentino Data:05/03/2013
Nome:Sara e Sari Email:130.saraat symbollibero.it
Nome gita:Vezzana e Bureloni Partenza da:Passo Rolle
Quota partenza:1900 Dislivello:2500
Esposiz. salita:Nord-Est Esposiz. discesa:Nord-Est
Difficoltà:Sci-alpinista ottimo Manto nevoso:Stupendo
Tipo di neve:Farinosa Valutazione gita:Stupendo
Bibliografia: Valle partenza:Primiero
Commento gita:
Da Passo Rolle fino a Baita Segantini, poi ghiacciaio del Travignolo fino all'omonimo Passo (attenzione a metà, sasso scoperto con passaggio obbligatorio su roccia e ghiaccio, necessari picozza e ramponi). Di qui alla cima della Vezzana sci ai piedi (rampant). Discesa verso la Val de Strut seguendo i paletti indicatori della ferrata Gabitta degli ignoti fino alla spalla, dove si imbocca uno stretto e ripido canalino nevoso a sinistra che permette di scendere evitando le rocce fino a riprendere il tracciato della ferrata, leggermente a destra. Altro breve canalino (attenzione al ghiaccio) poi bella sciata lungo la Val de Strut fino ad intersecare il sentiero estivo delle Farangole in corrispondenza di un gruppo di massi. Qui si ripella e dopo un delicato traverso a sx sotto la Torcia di Valgrande (da effettuare prima del riscaldamento del manto nevoso!) si risale per ampi pendii verso il ghiacciaio delle Zirocole. Al termine del ghiacciaio un ripido pendio a sx porta alla spalla sotto la cima; da qui verso dx alla cima (picozza e ramponi, attenzione al ghiaccio più o meno coperto). La discesa avviene lungo la via di salita fino al ghiacciaio delle Zirocole, poi a sx in direzione del passo delle Farangole (breve ripellata). Discesa su polvere lungo il vallone del Mulaz fino al Pian de la Vezzana, dove si ripella per raggiungere Baita Segantini e quindi il Passo Rolle. Forse l'itinerario di maggiore soddisfazione delle Pale di San Martino, si consiglia un'attenta valutazione dei tempi di percorrenza perchè il ripido passaggio sotto la Torcia di Valgrande e la successiva risalita sono esposti al sole fin dalle prime ore del giorno.
Manto nevoso:
Travignolo neve polverosa con locali croste da vento, Vezzana neve dura da fredda a trasformata, discesa in Val de Strut polvere, risalita ai Bureloni neve traformata primaverile, discesa dalle Farangole polvere.


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy