home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è giovedí 29 febbraio 2024

Westlische Schoberspitze

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Austria Data:03/02/2024
Nome:luca, mariateresa, paola, stefano, martina Email:crodarossaat symbolmicso.net
Nome gita:Westlische Schoberspitze Partenza da:Toldern
Quota partenza:1470 Dislivello:1150
Esposiz. salita:Nord-Ovest Esposiz. discesa:Sud-Ovest
Difficoltà:BSA Manto nevoso:Stupendo
Tipo di neve:Compatta Valutazione gita:Stupendo
Bibliografia: Valle partenza:Schmirntal
Commento gita:
Scelta quasi a caso tra le tante possibili mete dai nomi impronunciabili di questa appartata valle d'oltrebrennero, la gita si è rivelata una vera chicca: trattasi di un arioso percorso di traversata, con la mole incombente dell'Olperer a fare da fondale (oggi in livrea 'patagonica') e insaporito da un finale emozionante negli ultimi 50 metri della vertiginosa cuspide. Partiti dal parcheggio di Toldern al ponticello della Wildlahnertal, abbiamo seguito le numerose tracce che salgono sul lato sinistro (d. idrogr.) della valle uscendo dal bosco sotto i larghi e sostenuti pendii della Schonlahnerspitze, lasciando a sinistra la forc. tra questa e la nostra cima. Aggirata a nord la sommità rocciosa abbiamo toccato una selletta a sud della cima donde, con un traverso esposto in punta di rampanti (o con ramponi) e una groppa stretta e molto aerea abbiamo guadagnato la croce di vetta. Tornati alla forcella siamo scesi lungo i superbi pendii esposti a S-O; in basso, superato il torr. su un ponticello, abbiamo proseguito sul lato sin. della valle puntando a N-O, passando per la Wildlahner Alm e concludendo su stradina battuta fino al parcheggio.
Commento manto nevoso:
A onor del vero il manto non era proprio ovunque 'stupendo', o per lo meno bisognava avere occhio per scovare i tratti con neve migliore. Lungo tutta la discesa a S-O abbiamo comunque beneficiato di uno strato di farina riportata su un fondo compatto, che ci ha permesso di pennellare le curve con facilità e massimo godimento. Molto buono anche il tratto finale, levigato dai molti passaggi, solo un po' ghiacciatino in basso.


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy