home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è venerdí 08 dicembre 2023

Forcella San Leonardo

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Veneto Data:06/05/2023
Nome:Andrea, Gianni, Leo, Michele, Sandro, Gabriele Email:gabriele.antelaoat symbolgmail.com
Nome gita:Forcella San Leonardo Partenza da:Rif. Selvapiana Lunelli
Quota partenza:1538 Dislivello:1050
Esposiz. salita:Nord Esposiz. discesa:Nord
Difficoltà:OSA Manto nevoso:Consigliabile
Tipo di neve:Pesante Valutazione gita:Stupendo
Bibliografia: Valle partenza:Val Grande
Commento gita:
Splendido giro di ambiente, tra torri, guglie e campanili, con meta una forcella alla quale si accede per un ripido canale sinuoso ed intrigante. Dal Rifugio Lunelli, per sgv 164, scesi al torrente Risena (ora in secca) e risaliti passando sotto le pareti del Sasso di Selvapiana, poi continuato tra il versante settentrionale della Pala Ciapel ed il Lago Cadin fino alla quota Tabacco 1724. Sin qua sci sullo zaino, poca neve sfondosa sul sentiero. Ora, sci ai piedi, saliti nell'ameno vallone tra la rocca dei Bagni e la Pala Ciapel stando preferibilmente sulla dx. Immessi quindi nell'ultimo canale a dx, sotto le pareti orientali di Punta Anna, con esposizione NNO. Inizialmente abbastanza largo, poi sempre più stretto e ripido fino ad un saltino di pochissimi metri, sotto il quale conviene lasciare gli sci. Oltrepassatolo sulla sx con l'aiuto della picca, ancora non più di una decina di metri e siamo sulla selvaggia Forcella San Leonardo (2400), tra il bel campanile della della Punta San Leonardo e le pareti di Punta Anna, un pulpito sulla dirimpettaia severa Cima di Padola. Ridiscesi fino a poco sotto quota 2000, abbiamo ripellato salendo ad ovest la Forcella Ciapel (2070) ove si trova il bel Bivacco Piovan, molto ben tenuto, dal quale tra l'altro si vede tutto il percorso appena seguito per la San Leonardo. Scesi quindi a nord nel sottostante vallone fino ad intercettare il sgv 164, per il quale con sci nuovamente sullo zaino, siam ritornati al Lunelli.
Commento manto nevoso:
Primi 400 metri di discesa buon manto portante. Alcune rigole presenti non han dato problemi vista la neve morbida. Dal Bivacco inizialmente sfondosa, poi portante, quindi sfondosa su spessori modesti fino al sentiero. Con appena un pò di rigelo sarebbe stato ideale, ma tant'è. Cascate di neve fradicia dalle pareti più esposte al sole, in particolare da Cima Bagni e cima di Padola.


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy