home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è giovedí 19 maggio 2022

Foro del monte Forato

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Friuli - Venezia Giulia Data:30/04/2022
Nome:Eva,Gabriele,Gianni,Ugo e Leo Email:leoprafloat symbollibero.it
Nome gita:Foro del monte Forato Partenza da:Sella Nevea
Quota partenza:1120 Dislivello:1300
Esposiz. salita:Nord Esposiz. discesa:Nord
Difficoltà:OSA Manto nevoso:Consigliabile
Tipo di neve:Trasformata Valutazione gita:Stupendo
Bibliografia: Valle partenza:
Commento gita:
Finalmente riesco a fare questa classica in Giulie! Il prezzo da pagare è una levataccia, oggi abbondantemente ripagato dalle buonissime condizioni della neve e manco a dirlo dalla compagnia!! Partiti al piazzale alle 8 già molte auto presenti e frotte di skialper lungo la pista, impianti chiusi dal lato Italiano, poi scopriremo invece che gli Sloveni funzionavano , unica nota un po' stonata della giornata. Ottimo rigelo notturno, saliamo per le piste di dx, più ripide in solitudine fino alla confluenza; breve discesa nel piano del Prevala e su fino all'omonima Sella; qui ci sorbiamo 20 minuti di carosello sciistico sotto l'ultimo troncone di seggiovia che scende e risale alla Sella, su percorso a bordo pista segnalato da paline. Dalla stazione a monte iniziamo un lungo traverso in quota su traccia già fatta oggi su neve un po' cotta fino in prossimità della breve strappo che porta al Foro, spettacolare apertura incastonata nella parete. Scendiamo ora dal lato opposto su ripido pendio sui 45° forse più per qualche metro, calzando gli attrezzi subito sotto al primo gradino di roccia. Da qui anziché scendere per l'itinerario classico ci spostiamo verso destra (est) seguendo tracce di due scialpinisti viste in salita, che ci portano su bellissimi pendii e larghi canali tra rocce affioranti alla testata del Piano del Prevala, che percorriamo fino in fondo. Qui si ripella per salire al rifugio Gilberti e ricongiungersi con le piste, che seguiamo fino all'auto.
Commento manto nevoso:
SALITA: su neve dura nei tratti in ombra lungo la pista e appena ammollata al sole, così fino a tutto il Piano del Prevala, poi pista con neve ancora buona fino all' ultimo impianto. Traverso su neve un po' cotta e quindi direi perfetta fino al Foro. DISCESA: ottime condizioni nella parte iniziale ripida, con neve compatta ma non ghiacciata, leggermente disturbata da rigelo fino a q 2100 circa, poi morbida ed infine firn dei migliori lungo il Piano del Prevala. Pista in ottime condizioni nonostante le temperature ormai alte, quasi meglio la parte bassa. Inutile sottolineare che qui l'innevamento è ancora buonissimo, non paragonabile con le dolomiti........


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy