home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è mercoledí 19 maggio 2021

Ciadénes e Pénes del Formin

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Veneto Data:01/05/2021
Nome:Eva, Leo, Claudia, Ugo, Sandro, Gabriele Email:gabriele.antelaoat symbolgmail.com
Nome gita:Ciadénes e Pénes del Formin Partenza da:Peziè de Parù
Quota partenza:1508 Dislivello:1100
Esposiz. salita:Nord Esposiz. discesa:Nord
Difficoltà:BSA Manto nevoso:Accettabile
Tipo di neve:Pesante Valutazione gita:Stupendo
Bibliografia:Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo di Stefano Burra e Luca Galante Valle partenza:
Commento gita:
Bella uscita nella quale abbiamo abbinato due dorsali/cime poco frequentate rispetto al classicissimo itinerario della Val Formin per i Lastoni. Passato il Cason di Formin (dal quale si vede bene la parte superiore del canale) abbiamo salito sulla sinistra (dx idr.) un evidente conoide che in alto si trasforma in suggestivo canale via via più ripido sino ad una sella dalla quale si apre lo stupendo panorama delle vette ampezzane, indi facilmente verso nord lungo la dorsale fino alla comoda cima del Ciadénes (2269). Scesi nuovamente al fondo della Val Formin, abbiamo ripellato per salire, dalla parte opposta, al Penes del Formin inizialmente lungo una rampa obliqua verso nord per giungere ad un altopiano pensile ove, dirigendosi verso sud, si arriva facilmente al pulpito incombente sulla Val Formin denominato appunto Penes (2200). Noi abbiamo continuato la salita ancora verso sud entrando in una piccola conca dalla quale, ora ripidamente, si accede ad una superiore panoramicissima dorsale il cui punto più alto è indicato da un bastone (ca 2290).
Manto nevoso:
Oggi manto nevoso che richiede un certo impegno, molto umido, tendente al crostoso nel canale del Ciadénes (esposto a nord ovest), mentre nella discesa dal Penes l'abbiamo trovato marcio nella parte esposta a nord e divertente (firn papposo) nelle esposizioni ad est. Dal Cason in giù comoda sciata su stradina battuta dai numerosi passaggi. Tutto ciò è comunque passato in secondo piano rispetto alla bellezza dell'ambiente (aiutato da un bel meteo) e dalla soddisfazione di aver raggiunto due mete per noi inedite.


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy