home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è mercoledí 19 maggio 2021

Selletta Fanis 2839 m e discesa per il Ciadin de Fanis

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Veneto Data:24/04/2021
Nome:Luisa-ve, Cristiana, Vanda, Sofia, Beppe, Federico Email:luisa.marchiori58at symbolgmail.com
Nome gita:Selletta Fanis 2839 m e discesa per il Ciadin de Fanis Partenza da:Passo Falzarego
Quota partenza:2109 Dislivello:1300
Esposiz. salita:Sud Esposiz. discesa:Nord-Est
Difficoltà:BS Manto nevoso:Stupendo
Tipo di neve:Trasformata Valutazione gita:Stupendo
Bibliografia:Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo - Burra e Galante Valle partenza:Strada Cortina- Passo Falzarego
Commento gita:
Gran bella gita oggi, una delle migliori della stagione, nuova per tutti noi.Vista prima sulla carta Tabacco e poi trovata ampiamente descritta sulla guida sopracitata. Soliti nostri orari poco ortodossi. Partiti alle 9.00. In prossimità del bivio per rifugio Di Bona, alle 8.30 lunga coda di auto parcheggiate ambo i lati: tutti sulla Tofana di Rozes oggi? Noi invece in completa solitudine tutto il giro a parte una coppia con cane che ci precedeva di circa un'ora. Pista, deviazione a dx, forcella Travenanzes 2507, traverso in costa e poi forcella Gasser Depot 2633, leggera perdita di quota e salita alla terza forcella : Selletta Fanis o forcella del Quaire 2839. Ultimo tratto abbastanza ripido. Solo 1 con sci ai piedi con rampant quasi fino alla fine, gli altri a piedi da metà con ramponi, che però non servivano vista la neve abbastanza molle in superficie. Ultimi 40 m molto suggestivi su una cresta/ dorsale. In forcella si incontra la ferrata che scende dalla Tommaselli. Giornata come ovunque bellissima , T ideale, paesaggio e ambiente che per quanto noti emozionano sempre. Sulla dorsale finale della Tofana tutto il giorno fino alle 15.30 si vedevano in lontananza puntini e puntini di scialpinisti che salivano e scendevano!
Manto nevoso:
Discesa sul versante Nord del Ciadin de Fanis su polvere...commovente per essere a fine aprile. Breve tratto di leggera similcrosta dove il pendio spiana e poi subito, cambiando l'esposizione da Nord ad Est meraviglioso firn che solo verso la val Travenanzes , poco sopra Cason de Travenanzes 1970 è diventato abbastanza molle, tant'è che io presa dall'entusiasmo sono scesa oltre. Insomma 900 m di discesa super in un ambiente spettacolare. Qui ahimè occorre ripellare per risalire la val Travenanzes per 500 m di dislivello e più di 4 km per tornare a forcella Travenanzes, abbastanza caldo vista l'ora . Si mi son presa qualche parola da qualche polentina stanca..., ma valeva la pena. Discesa finale su pista neve ovviamente marcia ma veloce scorrevole.


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy