home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è venerdí 23 aprile 2021

Guslon per La Porteta

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Veneto Data:27/02/2021
Nome:Luca,Michele, Max, Daniele Crosta Email:luca.protoat symbolmetropoliscinemas.it
Nome gita:Guslon per La Porteta Partenza da:Malga Cate
Quota partenza:1054 Dislivello:1150
Esposiz. salita:Est Esposiz. discesa:Sud-Ovest
Difficoltà:OSA Manto nevoso:Consigliabile
Tipo di neve:Compatta Valutazione gita:Stupendo
Bibliografia:Francesco Vascellari “Scialpinismo in Alpago” Ed. Vividolomiti 2012 Valle partenza:Val Salatis
Commento gita:
Parcheggio pieno a Malga Cate. Presenti molti ski runner in allenamento per la TransCavallo del 13/3. Si spalleggiano gli sci per 10/15 minuti poi la strada per Stalla Campitello è discretamente innevata. Raggiunta Casera Pian di Stele si prende a dx la traccia che risale ripida nel bosco la Val Bona. Quando si esce su terreno più aperto ci si sposta più a dx risalendo un breve pendio e poi con salita diagonale, costeggiando le pareti alla nostra dx si arriva in vista del canale della Porteta. Per raggiungerlo bisogna superare un traverso un po’ delicato anche se abbastanza segnato dai vari passaggi. Il canale, effettivamente ripido, é comunque in ottime condizioni e con buone ed utili tacche che facilitano la progressione. É quando finalmente sbuchiamo in forcella che cambia la prospettiva. L’ultimo tratto della Vallazza che sale verso la cima del Guslon è del tutto intonso e sembra bello carico . Solo qualche traccia alla sua base e poche in discesa verso valle. Proviamo inutilmente a risalire un ripido canalino sulla sx ma senza certezza di poter poi uscire in cresta. Perciò scendiamo e traversiamo stando alla base delle rocce verso la paretina ripida della Vallazza. Con fatica, ma in sicurezza, salendo accostati alle rocce riusciamo a rimontare e a guadagnare la breve cresta finale del Guslon che si affaccia sul canale est. Abbiamo impiegato 4.30 ed ora in cima sono scesi tutti. Recuperiamo un po’ di fiato seduti sulla croce che spunta di poco dalla neve e poi scendiamo per la “normale” di sud-ovest a Malga Pian Grande su neve un po’ cotta ma ancora piacevole. Noi abbiamo trovato impegnativo questo itinerario soprattutto per il lungo portage degli sci sullo zaino e la fatica nel tracciare il tratto della Vallazza. Sicuramente ora lo é un po’ meno.
Manto nevoso:
Da Malga Cate all’attacco della Porteta vari tipi di neve. Qualche tratto di polvere, crosta , pressata . Ben compatta successivamente nella Porteta e anche in Vallazza pur se qui con qualche tratto di neve meno consistente.


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy