home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è venerdí 05 marzo 2021

Monte Mason (2404)

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Trentino Data:19/01/2021
Nome:mauro&nadia Email:mauro.bertagnolliat symbolgmail.com
Nome gita:Monte Mason (2404) Partenza da:Comasine, tornante dopo il paese (pochi posti)
Quota partenza:1210 Dislivello:1200
Esposiz. salita:Est Esposiz. discesa:Est
Difficoltà:BS Manto nevoso:Consigliabile
Tipo di neve:Farinosa Valutazione gita:Consigliabile
Bibliografia:Tabacco 52 Valle partenza:val di Pejo
Commento gita:
Il monte Mason è una piccola elevazione sulla cresta nord della cima Boai. E' un'alternativa breve e, secondo me, divertente al lungo itinerario alla cima Forzellina, col quale condivide la prima parte. Dal park saliamo per prati, tratti di forestale e tratti di mulattiera fino alla sella che immette in val Comasine (2142). Qui abbandoniamo l'itinerario della Forzellina salendo a sinistra lungo il crestone (esp nord) con rado bosco. La dorsale ha una conformazione particolare, essendo formata da una successione di 6 'scalini' ripidi intervallati da brevi tratti a bassa pendenza. Il terzo ed il quarto sono i più impegnativi. Troviamo neve dura ricoperta da un velo di farina, i rampant sono utili. La dorsale si restringe gradualmente finchè arriviamo alla cimetta. In discesa ritorniamo sui nostri passi fino al terzo scalino, poi scendiamo direttamente ad E in bosco rado fino ad immetterci nel vallone che progressivamente si restringe in un canale. Lo abbandoniamo a q 1583 (si poteva anche seguirlo fino a 1350) per riprendere i prati intervallati da brevi tratti di stradina. In condizioni sicure (non oggi) si può anche scendere direttamente a E dalla cima per ripido pendio e successive costole o canali.
Manto nevoso:
La farina presente in alto poggiava su un fondo discontinuo (placche lisce, sastrugi, tratti poco portanti, qualche vecchia traccia nascosta), quindi la prima parte della discesa è stata prudente. Buona invece da 2100 in giù. Nel canale, un breve tratto svalangato, sotto i 1600 farina omogenea e divertentissima.


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy