home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è venerdí 05 marzo 2021

mini tour Barbaria, Mariech, Cesen

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Veneto Data:16/01/2021
Nome:paolo scordilli con Beppe e Fabio Email:paolo.scordilliat symbolgenerali.com
Nome gita:mini tour Barbaria, Mariech, Cesen Partenza da:Pianezze, piazzale del Donatore
Quota partenza:1060 Dislivello:750
Esposiz. salita:Sud-Est Esposiz. discesa:Sud-Est
Difficoltà:MS Manto nevoso:Consigliabile
Tipo di neve:Compatta Valutazione gita:Stupendo
Bibliografia: Valle partenza:valdobiadene
Commento gita:
Magnifiche come non mai quest’anno le montagne vicine a casa! Dal piazzale di Pianezze imbocchiamo il sentiero 1008 che, lambendo il tornante della strada (chiusa) per Malga Mariech, dopo un breve boschetto conduce sull’aperta dorsale del Monte Barbaria. Con pendenza ideale prima in direzione est, poi nordovest, rimontiamo alla croce dell’antecima e poi all’omonima malga e alla vetta, deturpata da antenne. Ora lungo la dorsale principale, in direzione nord est ed in uno stupendo scenario di dossi innevati scavalchiamo in successione, con lievi saliscendi, Col Scarpezza (altro enorme antennone), Col Ortigher ed approdiamo a Malga Mariech, appena sotto l’omonima cima. Lasciamo la dorsale principale per dirigerci a nordovest e scavalcando una corposa antecima, meritiamo infine il massimo culmine del Cesen, dove il freddo si fa sentire. Prima discesa diretta verso sud lungo una bella pala a pendenza abbastanza sostenuta, molto divertente, per circa 250 mt. Approdiamo in Val de Maria, giusto lì dove sorgeva la stazione di partenza di un vecchio skilift ormai dismesso da tempo; risaliamo l’incantevole valletta verso sud, avvolti da morbidi dossi innevati, qua e là tracciati da serpentine, per terminare nuovamente sulla cima del Barbaria. Lungo il percorso di salita una seconda splendida sciata sulla dorsale affacciata alla pianura e alla luccicante laguna di Venezia: impagabile! Il boschetto iniziale si può evitare per aperti pendii sulla sinistra….
Manto nevoso:
Neve portante e compatta su entrambe le discese; fondo un po’ irregolare per via delle innumerevoli tracce di sci, ciaspe, pedoni ecc. Discesa comunque più che soddisfacente, anche per la particolarità di sciare sospesi sulla pianura; fossero tutte così!!!!


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy