home pageHome     chi siamoChi Siamo     meteoMeteo     forumForum Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è mercoledí 18 ottobre 2017

Aglsspitz / Cima dell’Accla 3194 m – Val di Fleres

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Alto Adige Data:02/04/2005
Nome:Paolo Email:paolo.chitiat symbolaliceposta.it
Nome gita:Aglsspitz / Cima dell’Accla 3194 m – Val di Fleres Partenza da:Loc. Sasso di Dentro, al termine della carrozzabile della valle di Fleres
Quota partenza:1380 Dislivello:1814
Esposiz. salita:Est Esposiz. discesa:Est
Difficoltà:Sci-alpinista buono Manto nevoso:Stupendo
Tipo di neve:Farinosa Valutazione gita:Stupendo
Bibliografia: Valle partenza:
Commento gita:
Grandiosa gita, sia come ambiente, sia come tipo di neve trovata. Dal parcheggio presso Sasso di Dentro si risale tutta la parte alta della valle di Fleres, dapprima lungo la forestale sul lato sinistro della valle, poi con interessante percorso, sciisticamente molto appagante, fino alla tranquilla vedretta di Montarso ed all’omonima forcella. Dalla forcella si segue a piedi la cresta NO della cima dell’Accla giungendo un po’ripidamente all’anticima. Per arrivare alla croce, di qualche metro più alta, occorre superare un breve, esposto e non facile tratto. Valutare bene se ne vale la pena superare questi ultimi metri: la maggior parte degli alpinisti presenti si è fermata all’anticima che offre lo stesso spettacolare panorama. Consigliabile portarsi su gli sci fin sull’anticima e scendere direttamente per il ripido versante ovest. In salita oggi utili i rampanti nel tratto ripido sotto la vedretta di Montarso.
Manto nevoso:
Si mettono gli sci già pochi metri dopo la partenza. Salvo alcune brevissime interruzioni la strada forestale che sale alla Ochsenhütte è ancora tutta innevata. Anche tutto il resto dell’itinerario non presenta attualmente particolari problemi di innevamento ed è interamente percorribile sci ai piedi anche se in certi punti, poco oltre il termine della forestale, siamo un po’ al limite. La discesa è stata a dir poco spettacolare, di gran lunga la migliore di tutta la stagione: nella parte alta, lungo tutta la vedretta di Montarso, circa 10-15 cm di neve farinosa su fondo duro (un sogno, non ho parole!) e più in basso neve un po’ ammorbidita dal sole ma sempre perfettamente sciabile fino all’inizio della forestale. In ultimo con veloce scivolata fino al parcheggio. --- Con Andrea C., Andrea Z., Giorgio e Michele.


 
 


home pageHome     chi siamoChi Siamo     meteoMeteo     forumForum
Servizi di Hosting SinerWeb