home pageHome     chi siamoChi Siamo     meteoMeteo     forumForum Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è martedí 27 giugno 2017

Prima cima Venezia 3386 m

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Alto Adige Data:19/05/2007
Nome:Massimo e Paolo Email:paolo.chitiat symbolalice.it
Nome gita:Prima cima Venezia 3386 m Partenza da:Termine della carrozzabile.
Quota partenza:2065 Dislivello:1350
Esposiz. salita:Nord Esposiz. discesa:Nord
Difficoltà:Sci-alpinista buono Manto nevoso:Stupendo
Tipo di neve:Trasformata Valutazione gita:Stupendo
Bibliografia: Valle partenza:Martello
Commento gita:
Questa stagione 2006/07 non poteva concludersi meglio di così: neve fantastica, giornata da urlo (cielo tersissimo con totale assenza di nuvole) e itinerario meraviglioso con finale alpinistico piuttosto impegnativo. Certo in salita gli sci li abbiamo spalleggiati per un’oretta e mezza ma ne valeva abbondantemente la pena: senza dubbio una delle gite migliori della stagione! Questo l’itinerario: dal termine della carrozzabile della val Martello si transita nei pressi dell’ex albergo Paradiso e seguendo il segnavia n. 37 diretto al rifugio Martello si supera una ripida balza rocciosa fino ad uscire sul dosso q. 2553 m. Si continua ancora per un tratto lungo il segnavia n. 37 fino ad immettersi nella valletta che permette di accedere alla vedretta Alta (q. 2615 m sulla carta 1:25.000). In direzione sud si risalgono bellissimi pendii ideali per lo sci ed in seguito la facile e poco pendente vedretta Alta, puntando in ultimo ad un evidente pendio che permette di raggiungere una sella compresa tra cima Marmotta e la Prima Cima Venezia a q. 3300 m. Con ultimi 100 m un po’ ripidi si giunge così sullo spartiacque con la valle di Peio ove ha termine la parte sciistica. Dal deposito sci si scavalca facilmente la quota 3321 m giugendo ad una successiva selletta nevosa. Da qui la cresta presenta alcuni passaggi piuttosto delicati che è meglio aggirare sul lato di val Martello traversando un ripido pendio di neve fino a quando è possibile risalire in cresta. Per ultime facili roccette si giunge così al segnale trigonometrico posto sulla Prima cima Venezia.
Manto nevoso:
Dal deposito sci posto a q. 3300 m bellissima sciata su neve trasformata ricoperta da 2-5 cm di neve farinosa. Data la giornata fredda e ventosa la neve non correva nessun rischio di deteriorarsi e sarebbe stato possibile scendere a qualsiasi ora. Fine neve poco sotto i 2600 metri. --- Questa era l’ultima. Buona estate a tutti!


 
 


home pageHome     chi siamoChi Siamo     meteoMeteo     forumForum
Servizi di Hosting SinerWeb