home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è lunedí 06 aprile 2020

Cima d'Arno 2849 m

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Trentino Data:09/03/2020
Nome:Malus, Claudio e 10 amici CAI BO Email:malualbe48at symbolgmail.com
Nome gita:Cima d'Arno 2849 m Partenza da:Rif Trivena
Quota partenza:1650 Dislivello:1300
Esposiz. salita:Nord-Est Esposiz. discesa:Nord-Est
Difficoltà:BS Manto nevoso:Consigliabile
Tipo di neve:Farinosa Valutazione gita:Consigliabile
Bibliografia: Valle partenza:Breguzzo
Commento gita:
Partiti dal rifugio su per la traccia di mulattiera al Redont. Si entra con uno strappo nella val Vescovo che alterna tratti ripidi a tratti pianeggianti (gioia dei nostri snow). Poco prima della porta di Danerba un primo guppo sale verso S per un canalino che però porta solo in cresta. Per raggiungere la vetta bisogna scendere dalla parte opposta a piedi poi di nuovo in sci raggiungere la cresta sud e di lì di nuovo a piedi in vetta. Fatto il canalino vengo preso da sconforto e ridiscendo in sci. In discesa recupererò ripellando al Redont e salendo per 200 m di disl la traccia per il Creper Vac in modo da raggiungere il rifugio con una discesa diretta sul versante N.
Manto nevoso:
Gran polvere in tutta la val Vescovo mantenedosi un pò sulla dx or. Idem nel tratto finale sopra il rifugio dopo la ripellata. I tratti soleggiati (pochi) presentavano invece crosta quasi insciabile. Calvario finale la discesa lungo la stradina dal rifugio. Rigelata, crostosa, ghiacciata. Difficilmente peggio di così.


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy
Servizi di Hosting SinerWeb