home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è mercoledí 26 febbraio 2020

Cima Bissina 2890 (anticima)

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Trentino Data:08/02/2020
Nome:Fabio Ago Email:fabioat symboltreving.it
Nome gita:Cima Bissina 2890 (anticima) Partenza da:Ponte Pianone
Quota partenza:1230 Dislivello:1750
Esposiz. salita:Sud Esposiz. discesa:Sud
Difficoltà:BS Manto nevoso:Consigliabile
Tipo di neve:Trasformata Valutazione gita:Stupendo
Bibliografia:- Valle partenza:Breguzzo
Commento gita:
Gita con ciaspole. Partiti da casa per andare a Malga d'Arnò sulle tracce del report di Andrea del 30/01, subito un bell'imprevisto: la carrozzabile che porta verso malga d'Arnò ha un bel lastrone di ghiaccio subito all'imbocco, sulla quale cominciamo a scivolare ed a indietreggiare, e finiamo fuori strada con il sedere dell'auto. Con le picche cerchiamo di togliere un po' di ghiaccio, un sasso dietro la ruota ed un po' di ghiaia recuperata nei paraggi e l'auto, fortunatamente si gira verso la discesa e riusciamo a scendere, tornando sulla via maestra. Decidiamo così di andare verso il Trivena, poi vedremo. Si spalla fino a circa 1400 (occhio al ghiaccio!), poi si calzano gli attrezzi; in poco più di un'ora e mezza siamo a Redont; qui decidiamo per le porte di Danerba, dove arriviamo in circa 3 ore e mezza. E' proprio un peccato ridiscendere subito; propongo la traversata a cima d'Arnò ma il socio la giudica eccessiva, allora giriamo a destra e vaghiamo per il versante sud, finalmente assolato e caldo, e saliamo ripidi al punto più accessibile di una cresta che sulle cartine è indicata come Cima Bissina (anticima). Vista stratosferica sulla val di Fumo e tutto il gruppo dell'Adamello. Scendiamo per la via di salita. Per inciso, forse la traversata alla Cima d'Arnò era più corta. Sviluppo circa 16 km. Una decina di persone sul Cop di Breguzzo, alcuni altri andavano verso il Creper Vac.
Manto nevoso:
Neve trasformata e dura, ideale per salire rapidamente. In discesa, dalla cima alle porte di Danerba aveva mollato un pochino al sole, poi fino a Redont ancora piuttosto dura (ombra), infine veloce toboga fino al rifugio. Tutto stabile, rischio come da bollettino. Gita da affrontare sicuramente con manto assestato.


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy
Servizi di Hosting SinerWeb