home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è martedí 21 maggio 2019

Cima d'Arzon

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Trentino Data:11/03/2019
Nome:Lella&Megg con Graziano Silvia Eva Elena Francesco Mauro e Piero Email:meg.alpiat symbolalice.it
Nome gita:Cima d'Arzon Partenza da:Parcheggio poco prima del Lago di Calaita
Quota partenza:1600 Dislivello:1000
Esposiz. salita:Est Esposiz. discesa:Est
Difficoltà:MS Manto nevoso:Consigliabile
Tipo di neve:Compatta Valutazione gita:Consigliabile
Bibliografia:Graziano Valle partenza:Val Venoi
Commento gita:
La catena dei Lagorai ci ospita in un percorso proposto da Graziano e che prevede un giro ad anello. Seguiamo le indicazioni per Cima Folga ma imboccando la direzione della Val Pisorno. Sci ai piedi da subito anche se non manca qualche dubbio iniziale sulla fattibilita' del percorso. Stranamente invece la neve è poca ma sufficiente e ci permette di seguire senza problemi una bella traccia nel bosco sottostante fino ai pianori in vista di Cima Grugola. Ci dirigiamo verso forcella d'Arzon dove è prevista una panoramica tappa in vista della sottostante Val Vanoi, di Cima Folga, Cima Scanaiol e che spazia sulle bellissime Pale di S. Martino. Eva e Graziano procedono su tratti erbosi per la vetta d'Arzon mentre il resto del gruppo assapora il tepore di una giornata soleggiata. Dalla forcella si scende su firn primaverile per circa 120 metri per poi risalire di altri 80 metri a forcella delle Agnelesse per valutare la via di discesa. Megg e Graziano studiano la situazione e ahime' la discesa dal versante che conduce al lago e rifugio Calaita non è consigliabile per carenza di neve. A ritroso ci riportiamo a forcella d'Arzon e finalmente ci godiamo la discesa nel bellissimo vallone percorso in andata e che ci regala una neve di puro stampo primaverile. L'itinerario forse sarebbe stato piu' appagante potendolo completare come suggerito da Graziano ma a mio parere, in quelle condizioni, altrettanto suggestivo ripercorrere la via di salita. Come sempre Ottima compagnia.
Manto nevoso:
Ottima neve ben compattata e morbida per buona parte della discesa. Anche nel bosco tratti di polvere, in basso un po' piu' pesantina ma ben sciabile fino all'auto. Complessivamente meglio di quanto ci si potesse attendere. Sulle montagne sempre e solo GRANDI SODDISFAZIONI!


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy
Servizi di Hosting SinerWeb