home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è martedí 23 aprile 2019

Monte Rognone: da Frattura ad Introdacqua

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Abruzzo Data:09/02/2019
Nome:meeno Email:minoretti.mat symbollibero.it
Nome gita:Monte Rognone: da Frattura ad Introdacqua Partenza da:Frattura Vecchia
Quota partenza:1150 Dislivello:940
Esposiz. salita:Sud-Ovest Esposiz. discesa:Nord
Difficoltà:BSA Manto nevoso:Consigliabile
Tipo di neve:Farinosa Valutazione gita:Consigliabile
Bibliografia:Mazzoleni Valle partenza:Pietra Libertina
Commento gita:
Lasciata una macchina ad Introdacqua, siamo partiti dal versante di Scanno dal cimitero di Frattura Vecchia. La neve sul versante sud รจ scarsa e la quota neve parte da oltre i 1500 metri. Siamo saliti per la sorgente di Pietra Libertina e l'omonima valletta uscendo in cresta tra la vetta del Genzana e del Rognone. Ci siamo diretti verso la cima del Rognone da cui siamo scesi sul versante opposto prendendo il Vallone del Cavallo Morto e poi il Vallone di Sant'Antonio, su una neve fantastica, per poi prendere la strada del rientro rovinata dalle tracce dei fuoristrada. Abbiamo comunque sciato fino a 900 metri.
Manto nevoso:
Neve trasformata sul versante sud-ovest. La cresta e la cima del Rognone quasi completamente spazzate dal vento. Neve farinosa nel Vallone del Cavallo Morto e addirittura polvere nel bosco del vallone di Sant'Antonio, fantastica. Neve ghiacciata sulla carrozzabile che porta ad Introdacqua. Da considerare con attenzione la discesa dalla punta del Rognone per gli accumuli nella parte alta del Vallone di Sant'Antonio, noi abbiamo scelto la linea che scende a lato del Vallone del Cavallo Morto. Gita Stupenda.


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy
Servizi di Hosting SinerWeb