home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è martedí 18 dicembre 2018

Lorchen 3348m da val d' Ultimo

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Alto Adige Data:03/12/2018
Nome:andrea ceolan Email:a.ceolanat symbolinwind.it
Nome gita:Lorchen 3348m da val d' Ultimo Partenza da:fine strada gasthaus Knödlmoidl al lago fontana bianca
Quota partenza:1880 Dislivello:1600
Esposiz. salita:Est Esposiz. discesa:Est
Difficoltà:BS Manto nevoso:Consigliabile
Tipo di neve:Crostosa Valutazione gita:Consigliabile
Bibliografia: Valle partenza:ultental
Commento gita:
Partiamo sci ai piedi su stradina battuta dalle orde di sciatori verso la in den Waenden. dopo 10min tralasciamo il bivio per la famosa gita e ci troviamo a tracciarae fino in cima! Preferiamo salire comodamente al Canziani dal sentiero estivo, che sale comodo e innevato (scenderemo invece dal lato opposto della diga). il traverso dopo il rifugio Canziani è perfetto, innevato a dovere, neve morbida, non gelata. Con lungo traverso e qualche sali scendi ci punta al fondo della valle per poi piegare a sx verso l' evidente piramide della Sternai. arrivati all' ombra di detta piramide si obliqua verso destra (N) infilando una valletta sospesa articolata, che sempre in traverso ascendente arriva in vetta alla piu facile Lorchen 3348m. Scendiamo dalla cresta N-e della Lorchen (qualche passaggio delicato fra massi e saltini di roccia) indi giu diretti per bellissimo pendio sul ghiacciaio e per traccia di salita su bella neve fino all'inizio del traverso fatto all' andata. decidiamo di scendere diretti alla superficie del lago per un canale largo fra le rocce. Ripellata e traversone su sponda S del lago , con qualche passaggio in forte pendenza, fino al muro della diga lato S. Giu dritti dal pendio sotto il muro della diga per buona neve..via via in peggioramento (crosta- e in piu la fatica si fà sentire e le forze sono poche). Nel bosco ravanage su neve crostosa, poi stradina battuta in scioltezza alla macchina. Grande soddisfazione e buona sciata fino a 2400m. *** foto nel forum ******
Manto nevoso:
Non particolari problemi notati per il pericolo (seppure sui ripidi pendii N in alcune zone c'è uno strato di 20cm di neve polverosa leggermente crostata che tende a partire in piccole lastre friabili). verso il Gioveretto, poca neve invece almeno in uscita alla sellona e lungo la cresta.


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy
Servizi di Hosting SinerWeb