home pageHome     chi siamoChi Siamo     meteoMeteo     forumForum Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è lunedí 26 giugno 2017

Pizzo Tresero 3594m

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Lombardia Data:10/06/2017
Nome:Miki&Sabri + Giorgio e Stefano Email:mikiuacat symbolhotmail.it
Nome gita:Pizzo Tresero 3594m Partenza da:Rifugio Berni
Quota partenza:2541 Dislivello:1200
Esposiz. salita:Sud-Ovest Esposiz. discesa:Sud-Ovest
Difficoltà:BSA Manto nevoso:Consigliabile
Tipo di neve:Trasformata Valutazione gita:Consigliabile
Bibliografia: Valle partenza:Val di Gavia
Commento gita:
Partenza alle 5.45 dal Rifugio Berni seguendo a piedi il sentiero 42 attraverso il Pian Bormino, con discesa di circa 70m nella valle del Rio Dosegù. Proseguiamo sempre a piedi dapprima in piano poi in ripida salita su pietrame a lato della cascata fino alla sua sommità, quota 2750 circa, dove finalmente riusciamo ad inforcare gli sci dopo 1h30' di portage. Poi avanti lungo l'itinerario classico passando sotto i seracchi e quindi risalendo la Vedretta Pedranzini fino al suo termine, quando si svolta decisamente a sinistra-ovest per risalire la ripida rampa ancora ben innevata che porta in cresta (accesso agevolato da una corda parzialmente scoperta). Qui deposito sci e avanti seguendo la cresta, praticamente pulita da neve (non servono picca e ramponi), piuttosto aerea nel primo tratto poi decisamente più ampia, raggiungendo la bella croce di vetta. Discesa lungo l'itinerario di salita, sfruttando l'ultima lingua di neve a fianco della cascata per arrivare in fondo al vallone. Poi almeno 1h di portage per tornare al rifugio.
Manto nevoso:
Grazie all'inaspettato rigelo notturno ed al cielo velato fino alle 10 ci siamo trovati di fronte ad un firn superlativo per almeno 500m di discesa. Solo negli ultimi 200m di dislivello con gli sci ai piedi neve più pesante e in certi passaggi collassata. Il giudizio consigliabile è una media data dall'ottima qualità della neve, dove c'era, con i tempi di portage, ormai diventati eccessivi, almeno per i miei gusti. Ancora molta gente sul San Matteo, chi a piedi chi con gli sci. Chiudiamo qui una splendida stagione che, seppure avara di neve ci ha comunque regalato delle grandi soddisfazioni. Arrivederci all'anno prossimo!


 
 


home pageHome     chi siamoChi Siamo     meteoMeteo     forumForum
Servizi di Hosting SinerWeb