home pageHome     chi siamoChi Siamo     meteoMeteo     forumForum Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è Domenica 24 settembre 2017

Corno grande vetta occ e Orientale + ginepri

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Abruzzo Data:13/05/2017
Nome:Giorgio e altri 7 Email:giorgio.giuaat symbolbt.com
Nome gita:Corno grande vetta occ e Orientale + ginepri Partenza da:strada campo imperatore - tornante quota 2000 circa
Quota partenza:2000 Dislivello:1850
Esposiz. salita:Ovest Esposiz. discesa:Ovest
Difficoltà:OSA Manto nevoso:Consigliabile
Tipo di neve:Trasformata Valutazione gita:Stupendo
Bibliografia: Valle partenza:
Commento gita:
Dopo alcuni anni di attesa arriva l'occasione giusta per fare l'Orientale. Salta sci ai piedi fino al Sassone, poi con i ramponi fino all'occidentale. Discesa per il calderone fino quasi in fondo al catino. Risalita con i ramponi per una rampa sui 45° in contropendenza a ridosso della fascia rocciosa, più a destra (sin or.) della normale estiva all'orientale (attacca più o meno dove finisce il cengione iniziale della Gualerzi, attualmente ancora coperto). Si sbuca a quota circa 2800 e con 2 passi su roccette si esce sul versante Est del paretone. Poi con un paio di traversi esposti e una crestina affilata si giunge sui piani inclinati sommitali e in vetta. La discesa non è particolarmente ripida, ma certamente è esposta ed esige un controllo preciso degli sci per gli spazi ristretti e i cambi di pendenza sui due lati della crestina. Una volta giunti alle roccette, si levano gli sci per pochi metri e si può poi godere della magnifica discesa per la rampa che aggetta sul fondo del Calderone. Non ci si può ancora lasciare andare, ma almeno l'esposizione è inferiore, anche se il pendio è più ripido. Dopo aver bruciato in pochi minuti i 150 metri fino alla base della morena ci si avvia poi verso il Franchetti e si risale in tutta tranquillità alla sella dei due Corni (neve marcia). Ginepri ancora ottimi sebbene con 2 interruzioni e poi risalita per la val Maone (neve da q. 1750) fino alla sella del Monte Aquila con discesina finale alle auto
Manto nevoso:
Vedi commento gita


 
 


home pageHome     chi siamoChi Siamo     meteoMeteo     forumForum
Servizi di Hosting SinerWeb