home pageHome     chi siamoChi Siamo     meteoMeteo     forumForum Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è lunedí 23 ottobre 2017

Cima Viezzena ( m. 2490)

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Trentino Data:16/04/2017
Nome:Luisa-ve, Ermanno, Giancarlo + Tess Email:Luisa.marchioriat symbolregione.veneto.it
Nome gita:Cima Viezzena ( m. 2490) Partenza da:Parcheggio impianti Lusia- Moena
Quota partenza:1350 Dislivello:1150
Esposiz. salita:Nord Esposiz. discesa:Nord
Difficoltà:BS Manto nevoso:Consigliabile
Tipo di neve:Trasformata Valutazione gita:Consigliabile
Bibliografia: Valle partenza:Valle per S. Pellegrino
Commento gita:
Davvero un miracolo riuscire a trovare neve in Dolomiti a questa quota. Sfruttando le piste di Lusia, si mettono gli sci subito dopo la prima grande curva finale. Una piccola interruzione intermedia, una più lunga ( 5 minuti a piedi) allo Chalet Valbona ( m.1820). Al termine delle piste si punta a dx per forcella Pozil ( m.2144), 10 ' a piedi, su sent. 622 con 3 tornantini fra roccette. Da qui dopo poco si rimettono gli sci e per il canale a sx ( possibile anche quello a dx, già tracciato in discesa) con percorso vario si arriva alla croce. Cima poco conosciuta, frequentata soprattutto in attraversata d'estate dal passo Lusia o dal Mulat o da Zaluna e stranamente per me mai fatta con gli sci! Bellissimo panorama a 360°. In giro solo qualche camoscio, ovviamente visto o sentito da Tess ben prima di noi.
Manto nevoso:
In 2 + Tess scendiamo dall'itinerario di salita su neve ancora dura per riprendere le piste. Ermanno invece a piedi per sentiero di cresta verso Lusia, aggirando l'antecima quotata 2428, prende il bel canale/pendio che scende diretto sulle piste. Ottimo rientro sulle piste a 5' dall'auto.


 
 


home pageHome     chi siamoChi Siamo     meteoMeteo     forumForum
Servizi di Hosting SinerWeb