home pageHome     chi siamoChi Siamo     meteoMeteo     forumForum Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è lunedí 23 ottobre 2017

Heachenberg

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Alto Adige Data:17/04/2017
Nome:Lella e Meg Email:meg.alpiat symbolalice.it
Nome gita:Heachenberg Partenza da:Tornante strada Passo del Rombo
Quota partenza:1760 Dislivello:1250
Esposiz. salita:Nord Esposiz. discesa:Nord
Difficoltà:MS Manto nevoso:Stupendo
Tipo di neve:Trasformata Valutazione gita:Consigliabile
Bibliografia:Scialpinismo Alto Adige Centro-Occ.le Valle partenza:Val Passiria
Commento gita:
Vento forte e temperature finalmente invernali ci attendono all'esterno del camperino che stanotte è riuscito a ghiacciare anche all'interno. Pigramente indugio sotto il caldo piumone, alle 6 il parcheggio è ancora deserto e dubito che qualcuno abbia intenzione di prendersi le sventolate che fuori attendono le prime vittime. Non è così, poco dopo arrivano i primi temerari e in breve i posti auto si esauriscono. E' il tacito segnale che anche noi dobbiamo metterci in moto. Del resto Meg è un alpinista di vecchio stampo e non c'è bufera che tenga, siamo qui e si va Partiamo vestiti come palombari, neanche fosse inverno pieno ma già dentro la valle il vento si attenua e la temperatura anche se rigida è accettabile. Inutile negare, ha ragione lui.Il nostro obiettivo è Punta Hofmann ma dopo 500 mt in vista del canale di risalita che giudichiamo scarsamente innevato e quelle climatiche che non sono tra le migliori, preferiamo fare dietro front per dirigerci sulla Heachenberg. Questa scelta ci ripagherà al meglio perchè il pendio, ben rigelato in salita (a tratti utile i rampant) ci riserva condizioni stupefacenti al ritorno Ci godiamo il panorama che dalla vetta è stupendo mentre brevi tratti soleggiati lavorano al meglio il pendio che ci attende.La discesa è altamente gratificante, firn al punto giusto tanto che diviene obbligatorio ripellare per circa 200 metri e fare il bis su un manto di prima qualità. Ignorata da quanti si sono diretti su altre vette, questa cima ci ha riservato il magnifico regalo della solitudine e di pendii non triturati da altri passaggi, una vera manna dal cielo! Dopo tanta soddisfazione il dovuto pedaggio del portage di circa 45 mn è davvero minima cosa. N.B. il dsl totale è comprensivo del ripellaggio e del primo tratto verso la Hofmann altrimenti solo di 870 metri.
Manto nevoso:
Dalla cima per circa 150 metri neve dura e ondulata non semplice ma fattibile. Oltre questo punto pero' decisamente bella fino a divenire come direbbe Luca, firn di qualità sopraffina. E tanto per ripetersi, MAGNIFICA!


 
 


home pageHome     chi siamoChi Siamo     meteoMeteo     forumForum
Servizi di Hosting SinerWeb