home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è martedí 14 agosto 2018

Hasenohr/Orecchia di lepre 3257 m

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Alto Adige Data:07/12/2014
Nome:Ruth e Mauro Email:ruth.pircherat symbolbrennercom.net
Nome gita:Hasenohr/Orecchia di lepre 3257 m Partenza da:Parcheggio al divieto transito per malga Morterer
Quota partenza:1800 Dislivello:1460
Esposiz. salita:Nord Esposiz. discesa:Nord
Difficoltà:Sci-alpinista buono Manto nevoso:Stupendo
Tipo di neve:Polvere soffice Valutazione gita:Consigliabile
Bibliografia:Kössler - Skitouren Meraner Land Valle partenza:Val Martell
Commento gita:
Arrivo in macchina: entrando in val Martell subito alla località Burgaun a sinistra parte un piccola stradina, per poco asfaltata poi forestale che porta verso la Morterer Alm a quota 1800, dove c'è la sbarra. Oggi con 5 cm di fresca siamo partiti sci a piedi dalla macchina, passando per la malga poi subito dopo a destra (seguendo il sentiero 14 per poco) arrivati a una piana si intravede l'ampio vallone Großbodenkar dove si mira a una strozzatura nelle roccie (uno dei punti più ripidi della salita), sopra si arriva a un'altro ampio vallone dove si tiene tendenzialmente la destra poi andando verso sinistra per arrivare sotto la cresta. Girando ancora verso sinistra si guadagna detta cresta/dorsale e ci si ricongiunge con la salita da sud-ovest. Seguando la dorsale per parecchio in direzione E si arriva - oggi sci a piedi - alla croce di vetta. Discesa lungo la via di salita. Noi abbiamo preferito togliere gli sci alla malga, per risparmiare le solette. A 1900 m non c'è ancora tanto spessore di neve. In meno di 10 minuti si arriva alla macchina.
Manto nevoso:
Dal pianoro sopra la malga quota 2000 ca. neve soffice in abbondanza. Solamente in pochi tratti sulla dorsale finale un po' ventata. Discesa di 1200 m disl su polverone soffice per pendii perfetti (a scelta +ripidi oppure -) - sciata da non crederci. Purtroppo poco sotto la cima siamo stati avvolti dalle nebbie/nuvole e non potevamo goderci il panorama spaziale di questa bella cima. Solo in cresta forte vento, appena un po' sotto zero vento e buona visibilità. Per l'arrivo in macchina: con le prossime nevicate si abbasserà la soglia neve, allora sarà meglio portarsi le catene, oppure si aggiunge dislivello e svilupo. Bellissima gita con una grande sciata!


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy
Servizi di Hosting SinerWeb