home pageHome     chi siamoChi Siamo     meteoMeteo     forumForum Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è venerdí 23 giugno 2017

Monte Ciste 2186 m

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Trentino Data:26/02/2006
Nome:Alberto e Paolo Email:paolo.chitiat symbolalice.it
Nome gita:Monte Ciste 2186 m Partenza da:Borgo Valsugana --> Telve --> Campestrini --> Bivio Suerta/Porchera
Quota partenza:1170 Dislivello:1016
Esposiz. salita:Sud-Ovest Esposiz. discesa:Sud-Ovest
Difficoltà:Sciatore medio Manto nevoso:Consigliabile
Tipo di neve:Pesante Valutazione gita:Consigliabile
Bibliografia: Valle partenza:Sugana
Commento gita:
Era già da un bel pezzo che non ci capitava una gita in un ambiente così stupendamente innevato. La fitta nebbia della parte inferiore, attraverso la quale filtrava a malapena un pallido sole, ha contribuito a rendere l’atmosfera ancora più suggestiva. Oltre quota 1600 m ci siamo lasciati alle spalle le nebbie, potendo così godere di uno spettacolare panorama verso il gruppo dell’Ortigara - enorme “isola” in un immenso mare di nuvole. --- Siamo partiti dal bivio Suerta/Porchera, sopra Campestrini ove si riesce in qualche maniera ad arrivare con l’auto (necessarie gomme da neve o catene) e seguendo una traccia aperta di fresco (un grazie all’ignoto apripista) ci siamo inizialmente incamminati lungo la strada per Suerta. Dopo poco più di 1 km abbiamo preso una mulattiera sulla destra che permette di salire agli splendidi prati superiori coperti di 40-50 cm di neve fresca. Con bellissimo percorso tra rade conifere e qualche baito abbiamo raggiunto la dorsale SE del monte Ciste che con panoramico percorso porta alla grande croce metallica, oggi stupendamente incrostata di galaverna.
Manto nevoso:
Veramente tanta neve fresca, peccato solo che a causa della temperatura relativamente elevata fosse piuttosto pesante (tendenza a fare zoccolo già durante la salita). La parte alta della discesa lungo la dorsale SE è stata semplicemente stupenda, più sotto un po’ meno a causa della moderata pendenza e della neve troppo “pastosa”. In ogni caso non ci si può lamentare ... fossero sempre così le gite!


 
 


home pageHome     chi siamoChi Siamo     meteoMeteo     forumForum
Servizi di Hosting SinerWeb