home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy Over The Top: il sito degli scialpinisti 
Scialpinismo >> consultazione

Oggi è martedí 01 dicembre 2020

Palla Bianca Weisskugel 3739 mt

Chi frequenta OTT sa, o dovrebbe sapere, che nessun contributo va preso alla lettera e tutte le informazioni vanno vagliate criticamente.

 

Regione:Alto Adige Data:03/03/2012
Nome:Ruth e Roberto Email:ruth.pircherat symbolbrennercom.net
Nome gita:Palla Bianca Weisskugel 3739 mt Partenza da:Parcheggio Kurzras Maso Corto
Quota partenza:2011 Dislivello:1730
Esposiz. salita:Sud-Est Esposiz. discesa:Sud-Est
Difficoltà:Sci-alpinista ottimo Manto nevoso:Stupendo
Tipo di neve:Trasformata Valutazione gita:Stupendo
Bibliografia:Skitouren in Südtirol Ulrich Kössler Valle partenza:Val Senales
Commento gita:
Partiti sci a piedi alle 6.15 a 0 gradi lungo il sentiero estivo Nr. 1 che porta nel Langgrubtal. Poi imboccato il canale in direzione N (dx) che porta nella valle delle frane (l'ultimo pezzo con sci in spalle e ramponi - la neve era abbastanza dura/ghiacciata/ripido). Poi salita piacevole fino quasi in fondo alla valle delle frane. Ad un certo punto c'erano 4 gruppi di scialpinisti in salita su 4 forcelle/canali diverse!?!? Quale sarà la salita che porta alla forcella delle frane? Dopo una breve discussione saliamo un pò a dx un canale, prima tranquillo poi si fà sempre più ripido e decidiamo di rimettere i ramponi. Arriviamo in cresta: era quello giusto e ci ha portato alla forcella delle frane. Siamo sul ghiacciaio poco sotto il Hintereisjoch e sotto la Innere Quellspitze. Si aggira la Inn. Quellspitz da dx a sx proseguendo in direzione Ovest fino a raggiungere il Ghiacciao Mazia. Si gira a dx e ci si trova diffronte al ripido ''Matscher Wandl'', che oggi si poteva fare benissimo con gli sci. Poi ancora un buon quarto d'ora in direzione Nord e si è arrivati all'antecima (verso le 11.15). Chi vuole arrivare alla croce si fa il pezzo sulla cresta rocciosa un pò esposta. Noi ci siamo accontentati dell'antecima. In discesa (iniziata verso le 11.45) siamo rimasti sul Gh. Mazia stando alti e con un pò di controsalita abbiamo raggiunto la forcella della sorgente Quelljoch. Da lì c'è il canalino un pò stretto, ripido (ca. 40°) con neve prima un pò dura, sotto più amichevole. Roberto ha preferito scendere con i ramponi. Poi discesa in direzione della via di salita su ottimo firn. Anche il canale ghiacciato della mattina era ben sciabile con la neve scaldata bene dal sole, fuori per il Langgrubtal fino a raggiungere la pista slittino; le ultime curve sulla pista Lagaun. Che dire: una escursione più che STUPENDA *****, condizioni perfette sia in salita anora di più in discesa - una delle discese più belle di questa stagione. La neve era sempre ottima, mai un pezzo da ravanare. Credo che meglio di così non si possa trovare le condizioni per fare la Palla Bianca. In cima si stava così bene, niente vento, temperature che permettevano di riposare senza giacca, panorama mozzafiato senza neanche una nuvola.
Manto nevoso:
vedi sopra - meglio di così non si può - comunque in discesa abbiamo anche notato 2 scarichi (da parete sud) vicino alla via di salita che la mattina non c'erano.


 
 


home pageHome   chi siamoChi Siamo   meteoMeteo   forumForum   privacyPrivacy
Servizi di Hosting SinerWeb